SCS: presentazione progetti a fine febbraio

Per l’anno 2021, bisogna attendere l’approvazione definitiva da parte della Giunta regionale del “Documento di Programmazione 2021-2023”, pertanto la scadenza per la presentazione dei progetti di servizio civile solidale potrà slittare alla fine del mese di febbraio 2021.

Data:
13 Gennaio 2021

SCS: presentazione progetti a fine febbraio

Per l’anno 2021, bisogna attendere l’approvazione definitiva da parte della Giunta regionale del “Documento di Programmazione 2021-2023”, pertanto la scadenza per la presentazione dei progetti di servizio civile solidale potrà slittare alla fine del mese di febbraio 2021.

Il servizio civile solidale, disciplinato dal Capo II della L.R. 11/2007 (articoli 10-13) è rivolto ai giovani, anche stranieri, che abbiano compiuto sedici anni e non superato i diciassette anni.

Lo svolgimento del servizio riguarda i seguenti ambiti di attività:

  1. educazione e promozione culturale;
  2. educazione alla pratica sportiva;
  3. difesa ecologica, tutela e incremento del patrimonio forestale;
  4. tutela, salvaguardia e fruizione del patrimonio storico, artistico, culturale e ambientale;
  5. politiche della pace e dei diritti umani.

Gli enti iscritti all’albo regionale e gli istituti scolastici aventi sede nella Regione presentano i progetti di servizio civile solidale entro il termine previsto, sulla base della modulistica che verrà resa disponibile dopo l’approvazione del Documento di Programmazione 2021-2023.

Per l’anno 2021, si segnala la norma transitoria prevista dalla Legge regionale 27 dicembre 2019, n. 23 (Legge collegata alla manovra di bilancio 2020-2022) – Articolo 8, comma 2: “A seguito della cessazione dell’efficacia dell’iscrizione agli albi di servizio civile regionale e nelle more dell’adeguamento della legge regionale 23 maggio 2007, n. 11 (Promozione e sviluppo del servizio civile nel territorio regionale), i progetti di servizio civile solidale possono essere presentati dagli enti iscritti all’albo degli enti di servizio civile universale di cui all’articolo 11 del decreto legislativo 6 marzo 2017, n. 40 (Istituzione e disciplina del servizio civile universale, a norma dell’articolo 8 della legge 6 giugno 2016, n. 106), e successive modifiche e integrazioni e dagli enti che erano iscritti per l’anno 2019 all’albo regionale degli enti di servizio civile, ai sensi dell’articolo 18 della legge regionale 11/2007 e del regolamento emanato con decreto del Presidente della Regione n. 0265/2008 e hanno mantenuto i requisiti e le condizioni per l’i scrizione.”

Ultimo aggiornamento

4 Maggio 2021, 10:28